D 3.2.3 - Esposizione degli utenti secondo caratteri tipologici

D323_Graphical_abstract.jpg

Abstract 

Il fattore umano è uno degli aspetti chiavi per la valutazione del rischio di ambienti costruiti (Built Environment -BE) sottoposti a SUOD e SLOD. Esso condiziona l'emergenza a lungo e breve termine, data la presenza di individuai, le loro condizioni specifiche, e le loro reazioni al pericolo.

In questo senso, la vulnerabilità sociale (quanto e come sono gli utenti vulnerabili al rischio?) e l'esposizione (quanti utenti sono in pericolo?) sono aspetti chiave da considerare congiuntamente. Sebbene SUOD e SLOD inducano differenti effetti su BE e sui suoi utenti, le definizioni suggerite dalla matrici di rischio volte in precedneza (D1.2.3, D1.3.1, D2.2.5) e delle analisi comportamentali (D1.2.5, D1.3.3, D2.2.3) sottolineano come sia possibile tracciare una lista di vulnerabilità ed esposizione degli utenti per acaratterizzare il fattore umano nel BE da un punto di vista tipico e tipologico.

 

Sulla base delle azioni precedenti di stato dell'arte, questo deliverable provvede a tracciare tali fattori tipici, delineando i dati ricorrenti e significativi per caratterizzare il BE, in accordo all'approccio condiviso dalle azioni del D3.1.1. I risultati mostrano come caratterizzare ogni fattore tipico, includendo le sorgenti di dati per la loro quantificazione/qualificazione, preferendo approcci speditivi per incremnetarne la'applicabilità a contesti reali. Le azioni di ricerca suggeriscono le necessità di affrontare i caratteri tipici e tipologici di esposizione e vulernabilità sociale/individuale attraverso un approfondimento anche di tipo statistico, tramite applicazione a casi reali (come tracciato anche nel D3.1.1). Tale ottica permetterà di ottnere le basi per la creazione di scenari tipici come nelle azioni del T3.3, muovendo verso il lavoro di simulazione nel WP4.